Dot Painting – Mandala

Pubblicato il

La parola mandala è un termine sanscrito che significa “cerchio” o “oggetto discoide”. Un mandala può essere definito in due modi: esternamente come una rappresentazione schematica visiva dell’universo e internamente come guida per diverse pratiche psicofisiche che si svolgono in molte tradizioni asiatiche, inclusa la meditazione. Possono essere dipinti su carta, legno, pietra, stoffa o anche su un muro. In alcune tradizioni, possono essere riprodotte in materiale effimero come burro o sabbia colorata.

Girando per internet alla ricerca di nuove ispirazioni, mi è capitato spesso di vedere immagini di bellissimi mandala realizzati su sassi o si carta ma non mi ero mai soffermata più di tanto sull’argomento. Solo ultimamente ho iniziato ad interessarmi a questa bellissima arte… ed ovviamente la fissa è subito partita. Quelli che mi piacciono di più, anche perchè per me di più “facile” realizzazione, sono quelli disegnati con un mare di punti colorati (dot painting).

Per realizzare queste stupende decorazioni sono necessari pochi strumenti:

  • Colori (io uso gli acrilici) – Io non ho ancora capito cosa è preferibile usare. In gran parte dei tutorial visti vengono usati acrilici come DecoArt. Io per iniziare senza comprare 30 vasetti di colori ho preso degli acrilici in tubetto. Forse sono un po’ troppo densi usati assoluti basta diluirli un po’ e per il momento vanno benissimo. L’unica “difficoltà” è che andando a creare alcuni toni o colorazioni mischiando a mano altri colori, si può correre il rischio di generare poco colore e non riuscirlo a rifare uguale in caso nè serva un’aggiunta.
  • Strumenti per puntinare – come un bulino, il dietro di una matita, dei pennelli o qualunque cosa vi suggerisca la fantasia. L’importante è che abbia una base più o meno piatta per realizzare il punto di vernice.

 

  • Stencil per mandala. Questi non sono strettamente necessari ma sicuramente aiutano molto nel disegnare le linee principali da seguire mentre si dipinge.

  • Compasso. Come sopra, non è strettamente necessario ma se si vuole disegnare uno schema circolare non è facile andare ad occhio.

Questa tecnica si può applicare a qualunque superficie …. ed è proprio questo il bello. Potrete dipingere su carta, su pietra, sul legno, decorare una tazza, un piatto… qualunque cosa vi venga in mente e colorare con questa tecnica qualunque disegno vogliate… non solo mandala

Ad esclusione dei colori, potete trovare moltissimi kit di strumenti per disegnare i vostri mandala. Basta cercare “mandala rock painting” e troverete dei kit completi di tutto, bulini vari e stencil.

In questo periodo mi sto cimentando nella realizzazione di sottobicchieti decorati. Per ora sono a 3… me ne mancano solo altri 3 🙂

 

Il consiglio che vi posso dare è di fare un po’ di pratica disegnando su dei cartoncini. Scoprirete che per quanto possa sembrare semplice ci vuole un po’ di pratica nello scegliere colori in armonia tra di loro e soprattutto ottenere un disegno gradevole.

Sicuramente gli stencil possono dare una grande mano soprattutto all’inizio.

Ah dimenticavo la cosa più importante… è super rilassante fare questi disegni!!

 

4 pensieri su “Dot Painting – Mandala

  1. MI HANNO REGALATO UN KIT PER MANDALA PAINTING TO…8/12/16SEGMENT NEW, MA NON C’è NESSUNA ISTRUZIONE PER COME USARLI E QUALI COLORI PRENDERE, MI VOLETE AIUTARE? NON ESISTE UN MANUALE? COSì INVECE DI RILASSARMI VADO IN TILT. GRAZIE
    MARIACLARA

    1. Ciao Mariaclara, il kit cosa contiene? Oltre gli stencil hai anche gli strumenti per puntinare?
      Gli stencil servono per abbozzare sulla superficie scelta lo schema del disegno che si vuole poi puntinare. Per quanto riguarda i colori ti suggerisco degli acrilici. Io ho acquistato questo set di colori in vaschettina colori acrilici. Ora su amazon non sono disponibili ma è giusto per darti un’idea di cosa acquistare per iniziare. Set di questo tipo ti offrono tante tonalità di colori e soprattutto in vaschettine comode per il dot painting.
      Per farti un’idea generale di come utilizzare stencil e strumenti puoi vedere questo video su youtube Mandala

      Vedrai che una volta presa la mano lo troverai davvero rilassante 🙂

  2. Ciao! Volevo chiederti se usi un prodotto per mantenere il punto fatto con l’Acrilico cn un certo volume. Dopo l’asciugatura i miei si appiattiscono tutti.
    Grazie

    1. Ciao Sabrina, di solito uso un coppale per proteggere il lavoro terminato ma non per mantenere il volume dei punti. Il volume del punto dipende dalla densita dell’acrilico che utilizzi. Se l’acrilico è denso (ci sono anche acrilici liquidi) e non lo diluisci ti dovrebbero venire dei punti con un volume che non si appiattisce dopo l’asciugatura.
      Che acrilici usi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code